Il mondo dei social è in continua evoluzione quindi è necessario essere costantemente aggiornati e pronti ad intercettare le tendenze del momento e se si vuol fare la differenza, anticiparle analizzando trend, facendo brainstorming.

Il 2017 ha già impostato le premesse per i social trends del 2018.  Vediamone alcuni:

CONTENT MARKETING: i contenuti da pubblicare per avere una maggior interazione con gli utenti dovranno essere sempre di più personalizzati, originali e creati ad hoc per il proprio pubblico e brand.

SOCIAL LISTENING: ascoltare tutto ciò che viene detto del proprio brand, dei propri competitor, novità del proprio settore, commenti, sentiment. Capire cosa dice il potenziale pubblico per costruire strategie mirate ed efficaci dal punto di vista economico e per mantenere l’interesse della propria clientela.

SELEZIONE DEI SOCIAL: i canali scelti devono essere selezionati a seguito di un’accurata analisi in base ai propri obiettivi di marketing e al proprio pubblico.

CHATBOT: sono software pensati e sviluppati per simulare la conversazione umana e assistere gli utenti 24 ore su 24 e contribuiscono a migliorare i profitti attraverso la creazione di relazioni durature con i potenziali clienti. Aumenterà l’uso di chatbot specialmente per il servizio clienti che risulterà più rapido e semplice e determinerà interazioni one-to-one con tutti gli utenti. Questi strumenti possono essere utilizzati anche per pubblicizzare nuovi prodotti avvicinandosi al cliente: Tezenis ha lanciato una chat box virtuale (chat with Rita Ora’s bot) facendo “parlare” la loro testimonial Rita Ora con le persone per invogliarle a vedere le foto della nuova collezione e spingerli a comprarla.

VIDEO: per quanto riguarda Facebook i video avranno una maggiore visibilità e questo porterà a creare più contenuti video da condividere sulle proprie pagine. Accresceranno anche i LIVE STREAMING che consentiranno alle aziende di raggiungere la propria clientela in tempo reale per condividere il lancio di un nuovo prodotto o l’apertura di un punto vendita, descrivere prodotti e servizi, tutorial, eventi.

INFLUENCER: queste figure verranno scelte sempre di più da brand per pubblicizzare i loro prodotti sui social media al posto della classica advertising. Questa formula di sponsorizzazione può risultare più efficace perché i clienti/utenti non interagiscono direttamente con l’azienda ma una persona come loro che condivide un’esperienza d’acquisto. Quando un profilo popolare interagisce col pubblico per promuovere un brand, c’è una probabilità molto elevata di “spargere” e diffondere la brand awareness.

INVESTIRE SUL MOBILE: entro il 2020 il 60% degli utenti accederà da mobile. In Italia guardando gli insights la maggior parte del traffico arriva da dispositivi mobili.

SOCIAL MEDIA FOR PUBLISHING: i social media stanno aumentando le opzioni per gli utenti di passare dalla semplice condivisione di contenuti ad autorizzarli a postare i loro contenuti. Linkedln è cresciuto come publishing outlet: molte compagnie utilizzano la piattaforma per B2B.

MARKETING EMOZIONALE: il social media marketing si sta muovendo sempre più nella direzione di connettersi con le emozioni della propria audience. Brand usano marketing guidato per targettizzare un’audience basata sul bisogno di condividere bisogni/necessità comuni, soprattutto nel supportare la cosa giusta.

AUGMENTED REALITY:  l’intelligenza artificiale e la realtà aumentata stanno trovando sempre più un posto nelle strategie marketing per il web. Questo andrà a contaminare anche i social presto o tardi. I social network sono diventati piattaforme di comunicazione dove il visual content ha un impatto decisamente più persuasivo. La realtà aumentata avrà il suo impatto iniziale sul gioco mobile ed è probabile che le piattaforme dei social media troveranno modi per incorporare questa nuova tecnologia. Già al lancio dell’ i-Phone8 e dell’ i-PhoneX, la Apple ha annunciato che entrambi i dispositivi incorporeranno un nuovo chip in grado di fornire agli utenti esperienze di realtà aumentata incredibili.

I social network per le aziende e brand continueranno ad essere canali in continua evoluzione. La vera sfida è adattarsi a questo cambiamento continuo trovando nuove soluzioni per promuovere la propria attività.

Social media trends 2018